Archivi tag: la quarta via

Ri-eccoci… in soccorso al Soccorso

Il progetto nasce in ambito “Creazioni Urbane” promosso dal Comune di Parto con l’intenzione di portare avanti un percorso iniziato nel 2014 con gli eventi “in soccorso al Soccorso” organizzati per la Regione Toscana e con gli eventi di inizio anno 2016 “Giardini Comunicanti” organizzati con il PIN e FormaMentis. Gli obiettivi del progetto sono:
– incentivare le relazioni multietniche, la socializzazione e l’integrazione tra gli abitanti del quartiere;
– promuovere la fruizione degli spazi pubblici e il rispetto della cosa pubblica;
– coinvolgere i cittadini nella condivisione di attività ludiche, creative, culturali e ambientali rivolte a tutte le fasce di età;
– rendere la comunità locale parte attiva della riqualificazione pratica degli spazi urbani comuni.

Soggetti Proponenti: Associazione ambientale “Riciclidea” (capofila), Associazione culturale “La Quarta Via”, Associazione di Promozione Sociale “Viaggi e Scoperte”, Comitato Riqualificazione Soccorso, Cut – Circuito Urbano Temporaneo, Cieli Aperti, asilo L’abbiccì, HistoriaEdita, gli esercenti del quartiere e la collaborazione artistica del fotografo Ridi Simone.

Il progetto dsi sviluppa in tre giornate e una mostra fotografica finale, dettagli: Continua a leggere

Facebooktwittergoogle_pluspinterestby feather

Impariamo… a Disimparare

Riciclidea e l’associazione “La Quarta Via” in collaborazione con Officina Giovani e Il Pentolone presentano il Workshop creativo-attivo per adulti e giovani adulti troppo cerebrali: Impariamo… a Disimparare.

Le filosofie orientali insegnano che, pur imparando nozioni attraverso l’intelletto, non siamo vivi grazie al cervello ma lo siamo soprattutto grazie al cuore, la nostra parte bambina e primitiva. Da adulti, abbiamo perso la capacità di sentire e vedere oltre l’intelletto, cioè di vivere realmente ogni respiro ed ogni battito della vita.
“La Quarta Via” e “Riciclidea” vogliono offrire a chi si sente troppo “cerebrale” la possibilità di riprendersi la capacità di essere bambino e tirare fuori quello che c’è sotto tutti quei neuroni in moto.
Come ricordare come si fa ad ascoltare il cuore? Attraverso le piccole cose: il gioco, la creatività, la musica, le sorprese, la non – mente spontanea e autentica. Vi aspettiamo per un pomeriggio di rinnovamento, per togliere quello che è superfluo e “riciclarlo” in qualcosa di valore molto più alto: la libertà di esprimersi.

DOVE: Officina Giovani, Piazza Macelli, Prato – QUANDO: Sabato 24 ottobre h. 15,00 – 19,00
COSA PORTARE: Abiti comodi, quattro ore libere, voglia di mettersi in gioco – QUOTA: 15 euro a persona Continua a leggere

Facebooktwittergoogle_pluspinterestby feather